Al momento stai visualizzando Catania-Giugliano, i precedenti

Il Giugliano non è cliente nuovo dalle parti di piazza Spedini: il 14 marzo 1999 (26° turno di C2 ’98/99) è la data del primo e sin qui unico scontro casalingo contro i gialloblù campani.

Una partita all’epoca assai delicata in quanto i ragazzi di Cucchi non stanno attraversando un buon periodo dato che il Messina di Cuoghi sembra letteralmente volare a caccia del primo posto detenuto sempre più precariamente dai rossazzurri. Quel marzo ’99 si apre con una doppia delusione in casa Catania: prima lo 0-0 casalingo del tutto inatteso contro il Nardò e poi l’eliminazione in coppa al “Celeste” proprio contro i giallorossi.

Morale della favola: una più che probabile promozione diretta in C1 appare fortemente a rischio col Messina ormai secondo ad un solo punto e con lo scontro diretto di fine aprile al Cibali ancora da disputare. Catania-Giugliano è diretta dal patavino Lion e preceduta da più di qualche mugugno etneo sugli spalti, malumori sovrastati in tribuna A dalla variopinta presenza di tifo giuglianese al seguito.

Sul campo gli uomini di Pierino Cucchi non hanno voglia di aspettare e già al 24° secondo cronometrato Umberto Brutto realizza l’1-0. Il Catania sembra una furia e al 9° raddoppia con Roberto Manca che dà così ragione al suo allenatore per averlo schierato nell’undici iniziale. Gli ospiti si riorganizzano e già al 14° della ripresa accorciano con Pisani. Il trainer etneo fiuta l’aria e mette in campo un difensore fresco (Cicchetti) e poi Lugnan per Manca. Poco prima del 75° Igor Marziano chiude i conti trafiggendo Mezzacapo, 3-1. Da quel momento il Catania non perderà più e agguanterà l’agognata promozione.

Catania-Giugliano: il precedente

Catania-Giugliano 3-1
26ª giornata C2 girone C ’98/99

CATANIA: Bifera-Di Dio-G.Monaco-Di Cunzolo (69° Cicchetti)-Furlanetto-Calà Campana-Brutto-Marziano-Passiatore-P.Tarantino-Manca (66° Lugnan).
GIUGLIANO: Mezzacapo-Misiti (43° Cervone)-Corazzini-Rogazzo-Grasso (83° De Carlo)-Barbini-Borsa-Spocchi-Pisani-Torre-Conte (70° Spanò).
ARBITRO: Lion (Padova).
RETI: 1° Brutto, 9° Manca, 59° Pisani, 74° Marziano.

 

 

Cutelliano di "lungo corso" (7 anni), poi universitario a lettere moderne. Ha fatto radio quotidianamente dal 2005 al 2010 e poi a spicchi negli anni seguenti. Film calcistici del cuore: "L'arbitro" (2013) con Stefano Accorsi e "Il presidente del Borgorosso F.C.".